Gemma.wine

Champagne Lallier

La Maison Lallier nasce nel 1906 da René Lallier nel comune di Aÿ Champagne, a sud della Montagne de Reims. Nel 1936 Aÿ è uno dei diciassette villaggi classificati «Grand Cru» della Champagne. Producendo vini di qualità per più di un secolo, il Domaine ha trovato una nuova dimensione nel 2004 quando Francis Tribaut, noto enologo e consulente, acquista la. Oggi l’azienda è divisa tra la sede di Aÿ e la cantina di Oger, luogo della tecnica: qui hanno luogo tutte le fasi della produzione, dalla vinificazione, all’etichettatura.

I vigneti hanno una superficie di poco più di quindici ettari, la maggior parte dei quali sono classificati Grand Cru e si trovano nel comune di Aÿ. Le vigne di proprietà forniscono il 40% dell’approvvigionamento totale del- le uve. Francis Tribaut pratica una viticoltura ragionata, sempre rivolta al massimo rispetto dell’ambiente e del prodotto. Le vigne di Pinot Nero sono posizionate a Sud della Montagne de Reims, mentre quelle di Chardon- nay si trovano nella Côte des Blancs.

La vinificazione è basata sul semplice principio di esprimere la freschezza del frutto.
Dal 2007, Francis Tribaut utilizza per le fermentazioni alcoliche lieviti autoctoni, selezionati e coltivati a partire dai lieviti naturalmente presenti sulle uve di Chardonnay della parcella Grand Cru “Loridon” ad Aÿ, la migliore dell’azienda Lallier.
La fermentazione malolattica è parziale e dipende dalle caratteristiche dell’annata. Prima del tiraggio i vini sono conservati in vasche di acciaio. L’affinamento sui lieviti è molto lungo, minimo quattro anni, e la sbocca- tura viene effettuata sei mesi prima della messa in commercio.
I vini di punta dell’azienda provengono da uve raccolte in singole parcelle e rappresentano la massima espres- sione del terroir dello Champagne.