Gemma.wine

Kmetija Hedele

Nella valle del Vipacco, conosciuta come la borgogna dell’est e famosa sin dai tempi dell’Impero Austro-Unga- rico, tre agronomi ed enologi italiani e sloveni decidono di acquistare alcune parcelle da diversi proprietari per creare un unico corpo di 9 ettari e di ristrutturare una vecchia cantina: nasce così Kmetija Hedele.

Il terroir, composto da Flysch e da marne eoceniche che rendono famosi i vini del Collio e Brda per la loro mineralità, è soggetto ad una forte escursione termica. L’unione di questi due importanti fattori rende i vini freschi, minerali e molto longevi. Con 5.000 ceppi per ettaro e rese molto basse l’azienda produce in media 35.000 bottiglie.

La valle prende il nome dal fiume che lo attraversa, il Vipacco appunto, ed è caratterizzata da una elevata ven- tosità grazie al vento di Bora che soffia in modo particolarmente intenso e aiuta a mantenere il clima asciutto e le uve sane.

Le uve vengono vinificate in modo classico e senza alcuna macerazione: pressatura soffice con decantazione a freddo di 24 ore, fermentazione con lieviti indigeni in legno, dodici mesi di affimento in barrique di rovere francese e 7 mesi in acciaio prima dell’imbottigliamento.

Next Work
Lallier